Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Comunicati stampa

da
 
A
 




29.10.2014   
Il Consiglio federale intende rendere più trasparente il mercato degli affitti. Il 29 ottobre 2014 ha preso conoscenza dei risultati della procedura di consultazione relativa alla modifica del diritto di locazione nel Codice delle obbligazioni (CO). A tal proposito il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) è stato incaricato di elaborare un messaggio e un disegno di legge.

15.09.2014   
Nel primo semestre 2014 le autorità paritetiche di conciliazione hanno avviato complessivamente 15’503 procedure di conciliazione; rispetto al secondo semestre 2013 si registrano 801 nuove richieste in meno. 8’665 procedure promosse nel semestre precedente erano ancora in trattamento. 24’168 procedure in totale erano casi in trattamento. Nel primo semestre 2014 17’093 casi sono stati sbrigati. Alla metà 2014 risultavano ancora pendenti 7’075 casi.

01.09.2014   
Il tasso ipotecario di riferimento è al 2,00 % e rimane così al livello dell’ultimo tasso pubblicato. In tutta la Svizzera le pigioni vengono stabilite in base a questo tasso.

20.08.2014   
Il Consiglio federale vuole rinnovare il credito quadro per fideiussioni nella promozione dell’alloggio e propone al Parlamento di stanziare 1900 milioni di franchi per impegni eventuali a favore della costruzione di abitazioni a scopi di utilità pubblica. Secondo il messaggio approvato il 20 agosto 2014, il credito quadro serve soprattutto a garantire i prestiti della Centrale di emissione per la costruzione di abitazioni (CCA). I fondi incidono sulle spese soltanto se si deve rispondere di una fideiussione.

10.07.2014   
Dopo diversi anni caratterizzati da forti rincari, specialmente in alcune regioni, nel 2013 la crescita dei prezzi sul mercato dell’alloggio è stata più debole, in particolare nella regione del Lemano e di Zurigo, nel segmento superiore e nel settore della proprietà. La contrazione del mercato è però continuata nel segmento di prezzo medio e in quello inferiore nella maggior parte delle regioni e nel settore degli affitti. È quanto risulta da un recente studio riguardante gli effetti della libera circolazione delle persone sul mercato dell’alloggio commissionato dall’Ufficio federale delle abitazioni (UFAB).

26.06.2014   
Circa 200 operatori del settore hanno partecipato oggi a Grenchen alla sesta «Conferenza svizzera delle autorità di conciliazione in materia di locazione». Durante questo convegno, organiz-zato dell’Ufficio federale delle abitazioni (UFAB), hanno discusso sugli sviluppi in corso nel di-ritto di locazione.

20.06.2014   
Durante la seduta del 20 giugno 2014 il Consiglio federale ha confermato l’obbligatorietà generale del contratto quadro di locazione per la Svizzera romanda. Restano quindi valide le disposizioni in vigore dal 1°luglio 2008.

02.06.2014   
Il tasso ipotecario di riferimento è al 2,00 % e rimane così al livello dell’ultimo tasso pubblicato. In tutta la Svizzera le pigioni vengono stabilite in base a questo tasso.

28.05.2014   
In futuro si applicherà in tutta la Svizzera una procedura che prevede di comunicare al conduttore di un nuovo contratto di locazione la precedente pigione tramite un modulo e di motivare eventuali aumenti. Il 28 maggio 2014 il Consiglio federale ha posto in consultazione un’apposita modifica di legge, che contiene ulteriori vantaggi per locatori e conduttori mantenendo così l’equilibrio tra gli interessi delle due parti. L’obiettivo è aumentare la trasparenza del mercato della locazione per generare un effetto frenante sui prezzi senza provocare limitazioni materiali ai danni dei locatori.

27.05.2014   
La Confederazione sostiene per la terza volta, tramite il programma «Progetti modello per uno sviluppo sostenibile del territorio», progetti innovativi lanciati da Comuni, regioni, agglomerati e Cantoni. Tra i 149 progetti complessivi inoltrati, sono stati selezionati 33 progetti che beneficeranno di un sostegno di circa 3,7 milioni di franchi per il periodo 2014-2018.



Fine zona contenuto