L’impegno multilaterale della Svizzera per uno sviluppo urbano sostenibile

Berna, 30.09.2016 - Nel mese di ottobre 2016 la Svizzera parteciperà alla terza Conferenza delle Nazioni Unite su housing e sviluppo urbano sostenibile (Habitat III). L’obiettivo della conferenza è di adottare una «New Urban Agenda» nell’intento di rafforzare l’impegno della comunità internazionale in materia di sviluppo urbano sostenibile e fornire un modello di riferimento per l’elaborazione di misure volte a far fronte, nelle zone urbane, alle sfide di oggi e di domani.

In data odierna il Consiglio federale ha approvato il mandato di negoziazione per la partecipazione della Svizzera alla terza Conferenza dell’ONU su housing e sviluppo urbano sostenibile (Habitat III), che si terrà a Quito, Ecuador, dal 17 al 20 ottobre 2016.

Oltre la metà della popolazione mondiale si concentra oggigiorno nelle zone urbane e l’ONU stima che, da qui al 2050, questa quota raddoppierà, comportando una forte concentrazione di attività economiche, un aumento delle interazioni sociali e culturali nonché importanti ripercussioni sull’ambiente. La strutturazione dello spazio urbano sarà determinante per lo sviluppo sostenibile in tutte le sue forme (settore economico, ambientale e sociale).

È per questo motivo che la Conferenza Habitat III si propone di riaffermare l’impegno della comunità internazionale in materia di sviluppo urbano sostenibile. Dopo aver passato in rassegna i risultati raggiunti e aver individuato le nuove sfide future, è prevista l’adozione di una «New Urban Agenda» che favorisca, in particolare, la realizzazione dell’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile adottata nel 2015, con la quale la comunità internazionale si era posta come obiettivo, tra gli altri, di strutturare le città in modo sicuro, resistente e sostenibile.

L’impegno della Svizzera per uno sviluppo urbano sostenibile è già una realtà: a livello nazionale la Confederazione adotta varie misure per promuovere un’offerta di alloggi sufficiente e adeguata alle esigenze, mentre a livello internazionale sostiene, per esempio, lo sviluppo urbano strategico e l’efficienza energetica nella città ucraina di Vinnycja.

Il rapporto che la Svizzera, così come altri 80 Paesi, ha redatto all’attenzione delle Nazioni Unite rappresenta un passo importante in vista della conferenza e tematizza gli aspetti fondamentali dello sviluppo urbano sostenibile a livello nazionale, mettendo l’accento, in particolare, sul ruolo delle città e dei Comuni nonché sulle sfide future.

La delegazione svizzera, di cui fa parte anche un rappresentante dell’Unione delle città svizzere, è guidata da Ernst Hauri, direttore dell’Ufficio federale delle abitazioni.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ernst Hauri, direttore dell’Ufficio
federale delle abitazioni
Tel. +41 58 480 91 82

Informazione DFAE, tel. +41 58 462 31 53



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

Abbonarsi ai comunicati stampa dell'UFAB

https://www.bwo.admin.ch/content/bwo/it/home/das-bwo/informationen/medienmitteilungen.msg-id-63969.html