Progetti urbani - Integrazione sociale nelle zone abitative

Tra il 2008 e il 2015 il programma Progetti urbani ha sostenuto sedici comuni che hanno sviluppato un progetto condiviso e partecipativo per migliorare la qualità della vita e la coesione sociale nei quartieri. 

_DSC1050
© Projets urbains / Fabian Biasio

Sedici comuni sostenuti in due fasi pilota

Questo programma scaturisce dal rapporto sull’integrazione approvato dal Consiglio federale nel 2007. Il suo obiettivo era sostenere, con l’aiuto dei Cantoni coinvolti, città di piccole o medie dimensioni e comuni di agglomerati che hanno sul loro territorio zone abitative «sensibili» e afflitte da deficit quali difficoltà di convivenza, sviluppo sfavorevole del parco immobiliare, pessima qualità degli spazi esterni e inquinamento legato al traffico.

Tra il 2008 e il 2012 la Confederazione ha sostenuto sedici comuni selezionati tramite due bandi di concorso, fornendo sostegno finanziario, assistenza tecnica e scambi di esperienze per favorire la condivisione e la capitalizzazione del know-how.

interdepartementalesprogrammprojetsurbains2phase2012-2015

Un approccio condiviso e partecipativo

I comuni che aderiscono al programma hanno avviato una riflessione territoriale che include vari ambiti d’intervento, quali l’urbanistica, l’alloggio, la coesione sociale, lo sport e l’integrazione. I comuni hanno inoltre sviluppato idee partecipative che danno il giusto spazio alle persone coinvolte (abitanti del quartiere di ogni età e provenienza, proprietari e amministratori di immobili, scuole e associazioni attive nel quartiere, ecc.).

Coinvolgimento di sei servizi federali

A livello federale il programma era diretto da un comitato di gestione interdipartimentale costituito dall’Ufficio federale dello sviluppo (ARE), dalla Segreteria di Stato della migrazione (SEM), dall’Ufficio federale dell’alloggio (UFAB), dalla Commissione federale della migrazione (CFM) e dal Servizio per la lotta al razzismo (SLR). Grazie alla sua partecipazione l’UFAB ha permesso ai servizi federali e ai comuni coinvolti di beneficiare del suo know-how e delle esperienze maturate con i progetti precedenti, dei suoi strumenti di analisi e della sua rete di contatti con specialisti in materia di alloggio.

Valutazione e diffusione delle conoscenze

Oltre al sostegno diretto ai comuni, è stata attribuita grande importanza alla valutazione del processo e alle attività di comunicazione e di valorizzazione delle conoscenze. Un gruppo di valutatori esterni ha seguito l’attuazione del programma e ha pubblicato un rapporto al termine di ogni fase pilota. Le attività di comunicazione hanno dato vita a uno studio sulla mescolanza sociale che ha suscitato un grande interesse, a una newsletter semestrale e a una serie di articoli in riviste specializzate. Infine, le conoscenze maturate in ogni fase pilota vengono valorizzate mediante pubblicazioni e manifestazioni pubbliche.

Ulteriori informazioni

https://www.bwo.admin.ch/content/bwo/it/home/wie-wir-wohnen/integration/projets-urbains.html