Alloggi e povertà

Le condizioni abitative dei nuclei familiari sono strettamente legate alla loro situazione economica. Le persone che vivono in condizioni di povertà o di precarietà hanno difficoltà a inserirsi nel mercato dell’alloggio. Mentre una minoranza di loro deve fare i conti con problemi legati alle dimensioni, all’ubicazione e alla qualità degli appartamenti, per una maggioranza il problema principale sono i prezzi degli affitti, che assorbono gran parte del reddito.

Quota del reddito lordo destinata all’affitto
Quota del reddito lordo destinata all’affitto: più basso è il reddito, più alto è l’onere locativo.
(fonte: UST, IBED 2013)

In Svizzera poco meno di 600 000 persone si trovano in condizioni di povertà. Le abitazioni in cui vivono sono spesso inadeguate e ciò non aiuta a migliorare la loro situazione. Il problema principale è il costo degli alloggi: quattro famiglie povere su cinque spendono oltre il 30% del reddito lordo per pagare l’affitto. Quando le risorse a disposizione sono scarse, i costi elevati possono spingere le persone a ridurre le spese per altri bisogni come l’istruzione, le cure o l’alimentazione. I nuclei familiari che si trovano in una situazione precaria, poco al di sopra della soglia di povertà, sono soggetti agli stessi problemi ma in misura minore: la metà di loro spende oltre il 30% del reddito lordo per l’affitto.

In proporzione, le famiglie povere o che vivono in condizioni di precarietà si trovano più spesso ad abitare in appartamenti troppo piccoli, di cattiva qualità o ubicati in posizioni sfavorevoli, ad esempio in zone molto trafficate, con tutti gli inconvenienti del caso. La situazione è ancora più difficile per coloro che risiedono nelle città e nei grandi agglomerati, dove il mercato dell’alloggio è soggetto a una forte contrazione.

Misure in materia di politica dell’alloggio

La carenza di alloggi a prezzi abbordabili e di dimensioni adeguate, così come la difficoltà di accedervi e di rimanervi a lungo sono le cause principali dei problemi abitativi delle persone che vivono in condizioni di povertà o di precarietà.

Le soluzioni per migliorare in maniera duratura l’accesso all’alloggio di queste persone si basano su due approcci: da un lato l’adozione di misure finanziarie a favore dei nuclei familiari bisognosi (sussidi alla persona) oppure finalizzate ad aumentare l’offerta di abitazioni a prezzi moderati (sussidi alla costruzione). Dall’altro l’introduzione, in parallelo, di misure volte a migliorare l’accessibilità e la sicurezza degli alloggi. Si tratta ad esempio di rafforzare le competenze abitative per evitare le disdette dei contratti d’affitto o di offrire sostegno e garanzie finanziarie durante la ricerca di un nuovo appartamento, in particolare ai nuclei familiari che sono stati oggetto di provvedimenti di esecuzione. Diverse città e regioni della Svizzera propongono questo tipo di servizi sia a livello statale sia non statale.

Ultima modifica 31.10.2017

Inizio pagina

https://www.bwo.admin.ch/content/bwo/it/home/wie-wir-wohnen/wohnen-und-armut.html