Le cifre sull’edilizia di utilità pubblica

Come è cambiato il censimento della popolazione

Fino al 2000, i rilevamenti su persone/nuclei familiari ed edifici/abitazioni svolti nell'ambito del censimento nazionale fornivano, ogni 10 anni, anche indicazioni relative alla situazione abitativa in Svizzera.Nel 2010 è stata introdotta una modifica radicale: le informazioni per il censimento sono estratte dai registri e completate con una rilevazione strutturale campionaria annuale su almeno 200'000 persone. Se da un lato questo cambiamento fa sorgere nuove possibilità, dall'altro ha fatto scomparire alcuni vecchi strumenti analitici, importanti per la politica dell'alloggio.Ad esempio, siccome nei registri non vi sono dati riguardanti i proprietari di edifici e abitazioni, queste informazioni vengono rilevate con il questionario della rilevazione strutturale. Pur essendo possibile fare una stima della tipologia di abitanti per le grandi unità territoriali, la qualità dell'informazione cambia, perché anziché rivolgere la domanda al proprietario di un immobile ora si chiede a un abitante di descrivere la sua situazione abitativa.

Dati sulle società di costruzione di abitazioni di utilità pubblica

Per tener conto di questi cambiamenti e poter continuare a commentare i numeri, le strutture e le tipologie abitative nell'edilizia di utilità pubblica, l'Ufficio federale delle abitazioni (UFAB) ha deciso di raccogliere gli indirizzi degli edifici di proprietà ascrivibili al settore dell'utilità pubblica, in collaborazione con le organizzazioni mantello. L'Ufficio federale di statistica (UST) ha confrontato questi indirizzi con quelli riportati nel registro federale degli edifici e delle abitazioni (REA) e identificato così gli edifici e le abitazioni ascrivibili al settore dell'utilità pubblica. È dunque possibile, partendo dalle statistiche dell'UST che si basano sul REA, effettuare un'analisi separata dell'edilizia di utilità pubblica.

Grado di copertura

La banca dati con gli indirizzi degli edifici in mano a società che costruiscono abitazioni di utilità pubblica poggia su un sondaggio svolto tra i soci delle due organizzazioni mantello (Cooperative d'abitazione Svizzera e WOHNEN Schweiz), i clienti della Centrale d'emissione per la costruzione di abitazioni (CCA) e le società sostenute dall'UFAB, in base ai loro indirizzi. In base alla percentuale di risposte si stima che il 90 per cento circa delle abitazioni di proprietà del settore di utilità pubblica rientri nell'analisi.

https://www.bwo.admin.ch/content/bwo/it/home/wohnraumfoerderung/zahlen-und-fakten/zahlen-zum-gemeinnuetzigen-wohnungsbau.html