Iniziativa popolare «Più abitazioni a prezzi accessibili»

Il Consiglio federale respinge l’iniziativa popolare «Più abitazioni a prezzi accessibili». Al Parlamento verrà tuttavia sottoposto un aumento dei crediti a favore dell’edilizia abitativa di utilità pubblica. Il Consiglio federale ha preso questa decisione di principio il 25 gennaio 2017. Il 21 marzo 2018 ha adottato il messaggio concernente l’iniziativa popolare.

L’iniziativa popolare «Più abitazioni a prezzi accessibili», depositata il 18 ottobre 2016 e dichiarata valida dalla Cancelleria federale (ha raccolto 104 800 firme), chiede di modificare la Costituzione per estendere l’offerta di abitazioni a prezzi moderati.

Il 12 dicembre 2018 il Consiglio nazionale ha trattato in quanto Camera prioritaria il messaggio sull’iniziativa popolare «Più abitazioni a prezzi accessibili». Con 143 voti favorevoli e 54 contrari ha deciso di raccomandare il rifiuto dell’iniziativa e, con 124 voti favorevoli e 73 contrari, di accettare il decreto federale concernente un credito quadro per aumentare la dotazione del fondo di rotazione. Ha inoltre prorogato di un anno, fino al 18 aprile 2020, il termine per trattare l’iniziativa popolare. Ora il dossier passa alla commissione incaricata dell’esame preliminare (CET) del Consiglio degli Stati.

Ulteriori informazioni

Documenti

Messaggio (PDF, 930 kB, 20.03.2018)sull’iniziativa popolare «Più abitazioni a prezzi accessibili» e su un decreto federale concernente un credito quadro per aumentare la dotazione del fondo di rotazione a favore dell’edilizia abitativa di utilità pubblica

Decreto federale (Disegno) (PDF, 304 kB, 21.03.2018)concernente l’iniziativa popolare «Più abitazioni a prezzi accessibili»

Decreto federale (Disegno) (PDF, 299 kB, 21.03.2018)concernente un credito quadro per aumentare la dotazione del fondo di rotazione a favore dell’edilizia abitativa di utilità pubblica

https://www.bwo.admin.ch/content/bwo/it/home/wohnungspolitik/wohnungspolitik-bund/volksinitative_mehr_bezahlbare_wohnungen.html